15 anni fa ci salutava la lira:ecco come sono cambiati i prezzi con l’avvento dell’Euro

letture
Nessun commento
Motorola Startac

Il 1°gennaio 2002 gli italiani si congedavano dalla Lira: anche nel nostro paese  si apprestava a sbarcare la moneta comune dell’Unione Europea. Ai tempi ricordo non poco timore ma anche un certo grado di eccitazione e di speranza ( dettata dall’ingenuità!…era quotato al cambio fisso di 1936,27 lire!..) verso questo epocale cambiamento.

Andando a cercare i prezzi di fine 2001, si scopre quanto il costo di beni e servizi negli ultimi 15 anni sia cambiato a sfavore delle nostre tasche: “Bella scoperta” direte voi ed invece vale la pena fare il punto della situazione perché, è proprio il caso di dire “Chi dimentica è complice”.

‘L’occasione’ me l’ha offerta un interessante post di ‘Il fatto quotidiano’ che mi ha fatto subito iniziare alla grande questo 2017 (si, spero che lo percepiate il sarcasmo); allora mi sono detto: Perché solo io mi devo deprimere? Quasi quasi condivido il ‘peso’ con la mia generazione, gli ultimi adolescenti che hanno vissuto sulle proprie tasche la differenza di uscire il sabato sera prima con 50mila lira (ovvero, modalità ‘Re del mondo) e poi con 50 euro (benzina, pizzetta con birra e casa di corsa).

Partiamo dalle basi: il caffè, da 900 lire a 90 centesimi, il Big Mac da 4.900 lire a 4,20 euro, la pizza margherita da 6.500 lire (3,36 a euro) agli attuali 7,5 euro (ovvero il 123% in più). Così, solo per dirvene tre a bruciapelo.
La lista è lunga: nel 2002 per l’elettricità si spendevano 647mila lire (circa 334 euro), mentre i dati pubblicati il 31 dicembre dall’Autorità dell’Energia parlano di una spesa fissata a 498 euro (+50% circa). Andamento più contenuto per il gas, con la spesa annua passata da 1 milione e 700mila lire a 1.022 euro (+16%).

È salita anche la benzina che ha  toccato il massimo storico con punte oltre i 2 euro nel 2012. Per un litro di carburante si è passati da circa 2mila lire agli 1,5 euro attuali (+45%).

L’unico comparto in controtendenza sarebbe quello dell’elettronica: complice lo sviluppo tecnologico e il boom delle vendite online che hanno ulteriormente alzato la concorrenza e abbassato i prezzi. Ma basti pensare che all’inizio del nuovo millennio una Tv 46 pollici, la migliore sul mercato, costava circa 6,5 milioni di lire, mentre oggi una Tv smart Full Hd 49 pollici costa meno di 500 euro. Nel 2001 per comprare una fotocamera digitale da 1,9 megapixel di risoluzione ci volevano 890mila lire mentre oggi con circa 100 euro si trovano macchine da 20 megapixel. Infine, il Motorola Startac 130, vanto per l’epoca, costava oltre 2 milioni di lire, ben più di qualsiasi ultimo modello di smartphone. Oh, Buon 2017 nche a voi eh!

Lascia un commento