Morto Mark Hollis, la voce dei Talk Talk: i VIDEO più belli

Mark Hollis, mitica voce dei Talk Talk, non c'è più:

Lo saprete già: Mark Hollis, mitica voce dei Talk Talk, non c’è più: la sua è stata una delle band più importanti degli Anni 80. La notizia della sua morte è stata data qualche giorno fa via Twitter dal regista dei loro videoclip, Tim Pope, e il bassista della band Paul Webb, che su Facebook ha scritto di essere scioccato dalla notizia.

Indimenticabili i successi, anche in Italia tra cui Talk Talk, It’s My Life e Such a Shame: pezzi nella prima metà degli Ottanta hanno fatto ballare tutto il mondo partendo dal Regno Unito.


Il gruppo si formò a Londra nel 1981 dalle ceneri dei Reaction, duo punk composto da Mark Hollis e dal fratello Ed, che nel 1979 era comparso con un pezzo in una compilation dell’etichetta discografica Beggars Banquet, grazie all’unione dei due insieme a Paul Webb al basso (nato il 16 gennaio 1962) e Lee Harris (nato il 20 luglio 1962) alla batteria. Il fratello di Hollis lasciò la band poco tempo dopo, venendo sostituito dal
tastierista Simon Brenner.

Dopo un’iniziale fiducia della Island Records che aveva permesso loro di produrre alcuni demo, i Talk Talk ottennero un contratto con la EMI, etichetta discografica per la quale realizzarono il primo album The Party’s Over, prodotto da Colin Thurston, già produttore dei Duran Duran, gruppo del quale nel 1982 aprivano i concerti durante il tour britannico.

Dal disco furono estratti i singoli Today e Talk Talk, caratterizzati dalla corrente synth-pop, dominate da tastiere e sintetizzatori. In seguito, Brenner e il produttore Thurston abbandonarono il progetto; ciò portò il gruppo ad essere composto essenzialmente dai tre elementi storici ai quali si aggiunse un quarto componente, Tim-Friese Greene, produttore, tastierista e compositore.

Lascia un commento