Auguri Ciao: il mito della Piaggio compie 50 anni

letture
Nessun commento
Auguri Ciao: il mito della Piaggio compie 50 anni

Il “cinquantino” che hanno fatto diverse generazioni di 14enni – e non solo – compie la bellezza di 50 anni: era infatti il 1967 quando la Piaggio lanciava sul mercato il Ciao, con lo slogan “Le sardomobili (le macchine) hanno cieli di latta. Liberi chi Ciao“.

Anche se è fuori produzione ormai da oltre un decennio, è ancora oggi, al pari della Vespa, il ciclomotore più amato dagli italiani. Leggero, affidabile, economico e maneggevole, il Ciao ha superato per longevità tutti i modelli della sua famiglia. Un oggetto di culto, tra i più ricercati dai collezionisti.

Era l’ideale per muoversi: 50 km con un pieno, smanettando in piano come se non ci fosse un domani ad una velocità massima di 40 km/h (motorini truccati a parte) e quando finiva la miscela, via di pedalata alla bersagliera. Oddio, una pedalata a dire il vero serviva anche in salita, ma ne valeva la pena.

Dopotutto, il Ciao (che poi è anche stato il nome scelto per la mascotte di Italia 90’… a proposito: grazie ancora Walter Zenga!) era una via di mezzo tra moto e bicicletta. In 40 anni ne sono stati venduti oltre 3 milioni e mezzo di esemplari. Un pezzo d’amarcord, che la Piaggio vuole riportare in auge come ha fatto con la Vespa. Otterrà lo stesso successo? Noi pensiamo proprio di sì… tra tutte le cose che ci mancano e che sono tornate indietro della nostra infanzia, il “cinquantino” Ciao occupa un posto d’onore nel nostro cuore!

Lascia un commento