Chi era veramente Sloth dei Goonies? –VIDEO

Super sloth

Tra i personaggi entrati nell’immaginario dei ragazzini cresciuti negli anni 80/90 c’è sicuramente Sloth, il “gigante sfigurato” dal cuore d’oro del film cult I Goonies. Ad impersonarlo era l’attore John Matuszak, ex giocatore di football professionista, membro della squadra Okland Raiders dal 1976 al 1981 (L’attore indossa una maglietta della squadra in una scena del film).


(Leggi anche Quella volta che Michael Jackson è andato a casa di Chunk (per usare il bagno) –VIDEO e FOTO )

Per trasformarsi in Sloth Matuszak doveva sottoporsi ogni giorno a cinque ore di trucco: le protesi del viso comprendevano anche un marchingegno in grado di far muovere l’occhio storto e le orecchie di Sloth a distanza. Per riuscire a sincronizzare Matuszak doveva sottoporsi ogni giorno a cinque ore di truccoil battito di ciglia meccanico con quello naturale dell’attore, sul set si svolgeva un conto alla rovescia.

Dicevamo appunto della carriera sportiva di Matuszak: l’attore fu un grande giocatore di football americano: era alto 2 metri e pesava 127 chilogrammi. Nato nel Wisconsin il 25 ottobre 1950, ha assaporato il suo primo successo quando fu selezionato dalla National Football League nel 1973 (si tratta di un evento annuale durante il quale le squadre della NFL selezionano i giocatori provenienti dai college), unendosi così agli Houston Oilers.

John Matuszak con Mister TMa è nel 1976 che inizia davvero a farsi conoscere, passando agli Oakland Raiders e vincendo ben due Super Bowl, prima di ritirarsi nel 1982 e di tentare la carriera cinematografica. Nonostante la sua popolarità con i tifosi, Matuszak (soprannominato “The Tooz”), non era altrettanto ben voluto dai suoi compagni di squadra a causa della sua dipendenza da antidolorifici e sonniferi.

Una dipendenza che lo accompagnò per tutta la sua breve vita. Ornstein, ex dipendente dei Raiders raccontò in un’intervista quanto grave fosse la sua schiavitù da queste sostanze: “Non riusciva a controllare se stesso. Non poteva accontentarsi di un drink. Pensava che il suo corpo fosse così forte che non gli sarebbe accaduto nulla. Adorava il Whiskey’s Triple Crown Royal mescolato con della birra. Ha avuto una vita dura”.

Diversi anche i problemi con la legge: Matuszak ebbe 6 incidenti stradali, in seguito ai quali fu condannato per possesso di droga, guida in stato di ebbrezza e possesso di armi.

Finita la sua carriera sportiva cercò di intraprendere la strada di Hollywood : oltre al ruolo di Sloth, Matuszak partecipò a diversi film ( “I pirati della galassia”, “I mastini di Dallas”, “One Man Force”, “Il cavernicolo”, “One Crazy Summer” e “Command 5″). Non solo: ebbe diverse apparizioni anche in molte serie TV, come ad esempio Miami Vice, The A-Team e The Dukes of Hazzard fino al tragico epilogo. Matuszak è morto nel giugno del 1989 a soli 38 anni per un arresto cardiaco causato da un’overdose di Dextropropoxyphene (farmaco antidolorifico).

(Leggi anche I Goonies: tutte le scene tagliate che (forse) non avete mai visto -VIDEO)

(A questo link il VIDEO di The Goonies ‘R’ Good Enough: Cyndi Lauper con i Goonies)

Remember8090, partner solidale di Amici di Casa BBL Onlus
Sostieni i loro progetti con il tuo 5×1000
Lasciate un like alla loro pagina e seguite i loro progetti

Lascia un commento