È morto Keith Flint, il cantante dei Prodigy: mistero sul decesso -VIDEO

È morto Keith Flint, il cantante dei Prodigy. Il 49enne è stato trovato nella sua casa in Inghilterra senza vita. Per ora le autorità di polizia non stanno trattando il caso come sospetto anche se non sono state chiarite le cause del decesso.

Flint nasce e cresce nell’Essex, a Braintree, dove frequenta la Alec Hunter High School. In seguito frequenta la famosa Boswells School of Performing Arts. Alla fine degli anni ottanta incontra il DJ Liam Howlett ad un rave party ed esprime il suo apprezzamento per i suoi gusti musicali. Dopo aver ricevuto un mixtape dallo stesso, Keith, entusiasta, insiste sul fatto che avrebbero dovuto lavorare insieme ad un progetto musicale, insieme a Leeroy Thornhill, amico di Keith.

Nel 1990 inizia così l’avventura artistica dei The Prodigy. Inizialmente Flint era uno dei due ballerini del gruppo, ma nel 1996 cominciò la sua carriera di vocalist nel singolo Firestarter. Il video mostrava il nuovo look punk di Flint. Nell’album Invaders Must Die (2009) Flint canta in varie tracce, tra cui Omen, Take Me to the Hospital, Run with the Wolves, Piranha e Colours. Nel 2012 ha collaborato con l’artista dubstep Caspa per il singolo War.

Flint ha partecipato a vari progetti, tra cui alcuni con i gruppi Flint e Clever Brains Fryin’, ma solo un singolo (Aim4) con i Flint è stato pubblicato mentre l’album di debutto (Device #1) è stato cancellato prima della pubblicazione. Esistono poche copie promozionali di Device #1, che non contengono tutte le canzoni che avrebbero dovuto apparire nella versione finale.

Lascia un commento