I migliori 10 film trasmessi in televisione nel periodo natalizio

letture
Nessun commento
una poltrona per due

1) Che Natale sarebbe senza “Una poltrona per due”? La pellicola del 1983, diretta da John Landis con Dan Aykroyd, Eddie Murphy e Jamie Lee Curtis, è diventata un’icona, quasi una tradizione, come fare l’albero e scambiarsi i regali.

2) Regia di Joe Dante, sceneggiatura di Chris Columbus, prodotto da Steven Spielberg. Signore e signori, i “Gremlins”. Un regalo davvero “speciale” per Natale.

3) Un Bill Murray versione Ebenezer Scrooge che riceve la visita del Natale passato, presente e futuro, e si redime davanti alle telecamere! E’ sempre un piacere rivedere “S.O.S. Fantasmi”…

4) “Mamma ho perso l’aereo” è diventato sin da subito un classico di Natale. Peccato che ultimamente venga trasmesso a ridosso delle festività natalizie, e non durante…

5) Altro classico, “Miracolo nella 34ª strada”, il film del 1994 diretto da Les Mayfield con il regista premio Oscar per “Gandhi”, Richard Attenborough, nei panni nientemeno che di Babbo Natale. Magico.

6) Paul Giamatti e Vince Vaughn sono le punte di diamante schierate dal regista David Dobkin nella commedia “Fred Claus – Un fratello sotto l’albero”. Gradevole, se non avete grandi pretese, nonostante l’ottimo cast, in cui figura anche Kevin Spacey.

7) Un simpatico orfanello finisce per errore nella sacca dei giocattoli di Santa Claus e viene portato al Polo Nord e cresciuto come un elfo. Ma una volta cresciuto… Parliamo di “Elf”, un’altra simpatica commedia natalizia, con un Will Ferrell sempre in ottima forma.

8) Un Natale senza la poesia e la magia di uno o più cartoni animati targati Disney è illegale! Tra i tanti, scegliamo “La spada nella roccia”, uscito nelle sale statunitensi il 25 dicembre del 1963.

9) Billo, i Covelli, “Fusilli!!!”, Mario Brega, Karina Huff/Samantha, “Alboreto is nothing”, la colonna sonora più bella di sempre, Cortina, “Zartolin, tenga, la mutanda”, … personaggi unici, scene immortali, dialoghi cult. Quando si parla di cinepanettoni, “Vacanza di Natale” è come Luís Nazário de Lima “Ronaldo”: quello vero, fenomenale, inarrivabile! Anche se è da un pò – troppo – che non viene trasmesso in tv…

10) Come si può non amare il “Grinch” di Ron Howard del 2000, con Jim Carrey, straordinario come sempre, che modella il suo volto di gomma per diventare la creatura verde e pelosa che vive sul Monte Briciolaio e detesta il Natale?

Lascia un commento