E’ morto Emiliano Mondonico

Emiliano Mondonico

Lutto nel calcio. E’ morto Emiliano Mondonico, uno degli allenatori italiani più carismatici, conosciuti e amati degli anni ’90, capace di grandi cose con Cremonese (che riportò in serie A nel 1984 dopo 54 anni di attesa), Atalanta (memorabile il percorso europeo degli orobici nella Coppa Coppe del 1988, fermato solo dai belgi del Malines in semifinale) e soprattutto Torino (finale Coppa Uefa persa con l’Ajax del 1992). Nel 2012 l’ultima squadra, il Novara. Da qualche giorno era ricoverato all’Istituto dei Tumori di Milano. Aveva 71 anni da poco, e se l’è portato via un cancro contro cui lottava da 7 anni e che aveva sconfitto una prima volta 8 anni fa. Ironico, sanguigno, senza peli sulla lingua, un uomo e un allenatore di provincia, da “vecchia scuola”. Il nome di Emiliano Mondonico è legato inevitabilmente a quella sera di Amsterdam, la sedia alzata per protesta, l’immagine che fece il giro del… “Mondo” e lo fece entrare nella leggenda. Addio mister!

Lascia un commento