E’ morto Stan Lee: il papà dei supereroi americani

Stan Lee non c’è più: il leggendario creatore dei supereroi Marvel, è morto a 95 anni. E’ stato il padre di alcuni tra i personaggi piu’ importanti dell’ universo fumettistico Marvel (Spider-Man, Capitan America, I Fantastici 4, Hulk, Iron Man, Thor, Black Panther).

Stan Lee è morto: addio al padre della Marvel

Cardiopatico, negli scorsi mesi aveva intentato una causa da un miliardo di dollari contro ‘POW! Entertainment’, societa’ di cui e’ stato co-fondatore nel 2001. Nel mirino due dirigenti della compagnia, il Ceo Shane Duffy e il co-fondatore Gill Champion, accusati di aver approfittato delle condizioni di Lee, diventato praticamente cieco e provato dalla perdita della moglie, per fargli firmare un contratto in cui l’autore ha ceduto i diritti di utilizzo del suo nome e della sua immagine, anche sui social, in relazione a tutte le opere create per la societa’.

Secondo gli atti della causa, l’anno scorso POW! Entertainment e’ stata acquisita dall’azienda di Hong Kong Camsing International. La causa e’ stata intentata dall’avvocato Adam Grant, che richiede alla societa’ la scissione del contratto e un risarcimento di 1 miliardo di dollari.

Stan Lee, pseudonimo di Stanley Martin Lieber È noto per essere stato presidente e direttore editoriale (Editor in Chief) della casa editrice di fumetti Marvel Comics, per la quale ha sceneggiato moltissime storie.

Conosciuto anche come L’Uomo (The Man) e Il Sorridente (The Smilin’), ha introdotto per la prima volta, insieme con diversi artisti e co-creatori, in special modo Jack Kirby e Steve Ditko, personaggi di natura complessa e con personalità sfaccettate all’interno dei comic book supereroistici. Il suo successo permise alla Marvel di trasformarsi da piccola casa editrice in una grande azienda di stampo multimediale.

Lascia un commento