20 anni dopo il suo addio, Ricky Moranis torna a recitare

Moranis in "Balle spaziali"

Che fine ha fatto Ricky Moranis, co-star di alcune delle commedie più famose degli anni ’80 e ’90 (due personaggi su tutti: il Louis Tully di “Ghostbusters” e “GhostbustersII” – di cui è stato anche sceneggiatore – e il sublime alter ego di Darth Vader, Lord Casco, nell’esilarante “Balle spaziali” di Mel Brooks)?

Vent’anni fa aveva detto basta con il cinema, per motivi familiari (nel 1991 la moglie Anne è stata stroncata da un cancro e, oltre al dolore della perdita, si è aggiunto per il comico ebreo di origini canadesi anche il doversi occupare a tempo pieno dei suoi due figli), ma per una nobile causa l’interprete di altre pellicole di successo quali “La piccola bottega degli orrori”, “Tesoro mi si sono ristretti i ragazzi” e “I Flintstones“, è pronto a tornare sul palco, a regalare sprazzi della sua comicità leggera.

Moranis infatti si esibirà in un concerto benefico che si svolgerà il 18 luglio a Toronto assieme all’amico e collega Dave Thomas, con il quale riproporrà i fratelli Bob e Doug McKenzie, i cui sketch venivano mandati in onda trent’anni durante il mitico Saturday Night Live.

Saranno presenti alla serata anche altri mostri sacri della commedia anni ’80 e ’90, quali Dan Aykroyd, Catherine O’Hara, Eugene Levy, Martin Short e Joe Flaherty. Il ricavato dell’evento andrà a favore del nipote di Dave Thomas, Jake, paralizzato dopo un incidente riportato a gennaio che gli ha causato dei danni alla spina dorsale.

Lascia un commento