Natale ’80 e ‘90: regali per nostalgici di ieri e di oggi

Per i nostalgici come noi il Natale rappresenta un periodo sicuramente speciale a cui sono collegati i ricordi più emozionanti dell’infanzia: ognuno di noi ha nel cuore almeno una mattina di Natale dove, ancora assonnati, abbiamo scartato il pacchetto tanto agognato: il regalo con la R maiuscola: Voltron, la macchina Gig Nikko, il Castello di He-Man, il Dolce Forno, il set Lego (i must erano il castello o il galeone), il Nintendo o il Sega e via discorrendo…

Per chi non avesse mai visto realizzato il regalo da sogno vale il detto “non è mai troppo tardi”:  diversi di questi possono essere acquistati (la scusa… “lo compro per mio figlio/a” funziona benissimo… per realizzare il sogno rimasto insoddisfatto)

Ecco la nostra classifica dei balocchi imprescindibili che possono essere “recuperati” o che hanno qualche “nipote” in commercio.

Il CASTELLO di HE-MAN: La Mattel si era superata. A fine anni ’80 immise sul mercato il mitico castello di GraySkull: un monolite di plastica fantastico con prigioni, torrette di guardia e tanto, tanto altro. Su ebay è possibile reperirlo a cifre variabili. A volere esagerare ne esiste uno in mattoncini (non Lego!) che ha poco o nulla da invidiare al predecessore.
Il castello di GraySkull

LA CONSOLE NINTENDO O SEGA. Anche qua parliamo di pesi massimi che hanno illuminato i Natali e l’infanzia in genere di più di una generazione. Al riguardo i due giganti delle console, qualche anno fa, hanno fatto uscire la versione Mini con i giochi più iconici all’interno: le abbiamo comprate entrambe e… l’effetto nostalgia è garantito. Tra le due, nonostante da bambini fossimo dei Nintendisti convinti, ai punti, prezzi alla mano, stavolta propendiamo per la versione del Sega.
Sega-Catalogo-1992-1993-Mega-Drive-Master-System-Game-Gear

3) IL CAMPER MICROMACHINES: La Giochi Preziosi, surfando sull’onda nostalgica tanto in voga in questi anni, ha rimesso sul mercato le micro macchines più amate: ebbene, è stato rifatto anche il mitico camper (rinominato Van). Nonostante sia molto meno fascinoso del nostro monolite di plastica in effetti, la qualità è rimasta immutata.

CAMPER MICROMACHINE

4) PISTA POLISTIL: Anche questa era il sogno di molti realizzato da pochi. Vedere le macchine lanciate a tutta velocità deragliare dalla pista in curva era pura poesia. Ad oggi la pista esiste ancora… recensioni alla mano (non entusiastiche su Amazon) direi che quella della nostra generazione era meglio.


5) IL VOLTRON: tra i robot preferiti per noi quello composto dai cinque leoni vinceva a mani basse. Oggi su Ebay si trova a cifre folli (quello grande, di plastica e ferro). La Lego anni due anni fa ne ha immesso sul mercato una versione superlativa ( il tasto dolente è il prezzo!)
Voltron

6) LE MACCHINE TELECOMANDATE GIG NIKKO: esistono ancora ma il designe delle nostre credo sia inarrivabile: Turbo Animal docet! Pro delle nuove? Le batteria durano un po’ più dei nostri cinque minuti.
GIG NIKKO

7) I CAVALIERI DELLO ZODIACO: Le action figure della mitica serie animata negli anni sono state riproposte più volte con risultati sempre migliori…proporzionale al prezzo che li rende oramai un prodotto per collezionisti di nicchia.


I cavalieri dello zodiaco

8) I LEGO: i nostri preferiti? Erano il castello ed il galeone. Ad oggi entrambi fuori produzione. Le alternative in mattoncini non mancano ma, anche in questo caso… la bellezza e l’epicità si fanno pagare. Uno su tutti? Il Millenium Falcor di Star Wars.

9) PLAYMOBIL: Nell’antica dicotomia Lego/Playmobil noi preferivamo i primi da piccoli…oggi però la ditta tedesca ha messo sul mercato il set di RITORNO AL FUTURO. VOTO 10.

Playmobil

10) I GIOCHI DA TAVOLA: Brivido ed Hero Quest erano i must… oggi praticamente irreperibili! Hanno rifatto l’Isola di Fuoco, ma anche il classico Risiko ha ancora il suo immutabile fascino. Ancora sul mercato i vari Forza 4, Indovina Chi e Monopoli…ed il nuovo Jumanji un po’ in tutte le salse.

Hero Quest

Lascia un commento